Bungee jumping tra le montagne

Legato con tipo di corda di sicurezza, indossato un’imbracatura adatta per la situazione, chiudi gli occhi e con un salto nel vuoto, in un attimo ti ritrovi a provare emozioni e sensazioni assurde, uniche, l’adrenalina oltre il massimo, il battito cardiaco che accelera, il vento tra i capelli, la gravità che ti spinge giù, apri gli occhi e ti trovi il vuoto, il nulla, solo le pareti della montagna a strapiombo che ti da l’impressione che stiano scendendo con te verso il basso, ma poi in un attimo, in un battito di ciglia, qualcosa blocca la tua caduta, qualcosa ha fermato la tua discesa e ti sta tirando per le gambe verso l’alto, ma poi ritorni a cadere, sali e scendi, una serie di rimbalzi ti fanno allontanare e avvicinare al prato sotto di te, che si trova a molti metri di distanza, ma a te sembrano pochi centimetri, credi di sfiorare l’erba con le dita, ma invece, ti trovi così in alto da non avere neanche idea.\r\n\r\n\r\n\r\nIl Bungee jumping è questo, il bungee jumping è adrenalina, è volare è divertirsi e svuotare la mente in un attimo, in un secondo si può vivere un’esperienza unica, indescrivibile, indimenticabile. Fare un volo totale di 90 metri da un ponte alto 100 metri, con un volo libero di 25 metri ed un primo rimbalzo di 65 metri, è una vera avventura, una vera prova di coraggio, questo è uno sport serio, ma non è per tutti, infatti, il bungee jumping è stato inserito nella categoria degli sport estremi proprio per il suo lato estremo e in certi sensi pericoloso. Fare un lancio da un ponte alto 100 metri ed oltre, legati solo da una corda elastica è da coraggiosi e anche se ci sono tutte le attrezzature di sicurezza e si è seguiti da persone esperte e competenti, fa sempre un certo effetto sfidare la forza di gravità e buttarsi nel vuoto verso quello che si trova a pochi metri da te, ma è una sensazione bellissima, una sensazione che solo in quel momento si può provare, e una volta vinta la paura, il desiderio di riprovare quelle sensazioni è così forte da volerlo rifare il prima possibile.