Per la Grecia dal centro Italia

Per la Grecia e le sue isole partono  ogni giorno molti traghetti dalle città d’Italia, dal sud, dal centro e dal nord della penisola, Ancona è una di queste, una delle città del centro che sorge sulle coste del mar Adriatico in un promontorio a forma di gomito piegato nel quale vi è il più grande porto naturale dell’Adriatico centrale e proprio per la forma di questo promontorio che i greci provenienti da Siracusa la chiamarono Ankon che in greco vuol dire appunto gomito. Ad Ancona accade una situazione abbastanza particolare e tipica dei litorali con posiziona geografica simile, poiché vista la conformazione a gomito del promontorio, il sole nasce e tramonta sul mare. Ancora essendo una città che nasce sul mare ha innumerevoli spiagge, sia a costa alta che costa bassa, una delle spiagge a costa alta più centrale e famosa è quella del Passetto caratterizzata da grandi scogli bianchi, tra i quali, uno dei simboli della città, è la “sedia del Papa” e lo scoglio del Quadrato. Spostandosi verso il sud vi sono altre spiagge rocciose che sono raggiungibili attraverso degli impervi sentieri, invece, spostandosi al nord la costa si abbassa e appaiono le spiagge sabbiose, caratteristici sono i tipici sassi bianchi e arrotondati.

Per quanto riguarda il clima, Ancona è soggetta al classico clima mediterraneo, con inverni molto freddi e umidi e con precipitazioni abbastanza frequenti e possibilità di nebbia, il periodo estivo, invece è caldo e abbastanza afoso, data la sua vicinanza al mare, i temporali anche in estate sono frequenti specialmente al termine nell’avvicinarsi dell’autunno. Come si è detto in precedenza, Ancora è una città di mare e sorge proprio su un porto naturale, un porto collegato perfettamente con le altre città della penisola e anche e soprattutto con quelle delle altre nazioni, principalmente con la Grecia, dove ha linee dirette con la città di Patrasso, situata a nord-est del Peloponneso, essa è un importante centro commerciale trafficato, grazie e soprattutto al suo grande porto. La leggenda dice che l’attuale porto di Parnasso sorge dove abbia avuto sede l’altare segreto della Dea Artemide, dove fu sacrificata la figlia di Agamennone, Ifigenia, ella fu salvata ad un passo dalla morte da Artemide in persona, che la fece poi prima sacerdotessa. Il monumento più importante ed assolutamente da vedere se si soggiorna o si visita semplicemente Parnasso è la Basilica di Sant’Andrea e secondo la tradizione cristiana, riposano proprio nella chiesa a lui dedicata, le reliquie di Sant’Andrea. Il clima è tipicamente mediterraneo anche a Parnasso, con inverni freddi e umidi  e invece, estati calde ed anche leggermente ventilate. Parnasso è una tappa importante se si decide di partire per la Grecia e se lo si fa dopo aver visitato Ancona è perfetto.