Un viaggio nelle isole Baleari

L’arcipelago delle Baleari è uno degli arcipelaghi più belli del Mar Mediterraneo, situato vicino le coste spagnole, è formato da una comunità autonoma della Spagna con un unico capoluogo che è Palma de Maiorca.Un insieme di isole uniche e spettacolari rendono il tutto meravigliosamente indimenticabile, dell’arcipelago fanno parte l’isola di Maiorca, che è anche quella più grande, Minorca, Ibiza e Formentera. Arrivarci non è molto complicato, anzi, sono collegate molto bene tra di loro e alla terra ferma da innumerevoli e comode linee di navi e traghetti baleari, via mare il viaggio è più bello, si possono ammirare scorci di costa e  insenature che da un aereo o in auto non è possibile visitare, e poi il sole, il mare, un acqua cristallina di un blu inteso rendono tutto così magico, poter osservare i fondali marini in un modo così vicino da voler prendere il traghetto non tanto per l’arrivo ma per il viaggio e godere di un panorama unico e inimitabile.

Le isole di Formentera ed Ibiza vengono collocate nell’arcipelago delle Baleari, ma pochi sanno che sono conosciute, insieme ad altri piccoli isolotti, anche come isole Pitiuse, ovvero isole di pino, dovuto alla presenza elevata di pini su tutte e due le isole. Questo piccolo arcipelago è caratterizzato dalla presenza di specie di rettili e mammiferi endemici, ovvero di dimensioni leggermente maggiori rispetto agli altri della stessa famiglia situati nel continente europeo, infatti, questa è una caratteristica di tutte le isole, dove, vista la mancanza di collegamenti con la terra ferma, ogni specie di fauna e flora si evolvono in modi diverso, avendo così, delle dimensioni più elevate rispetto al normale. Oltre a Formentera e Ibiza indicate come isole dell’arcipelago delle baleari, c’è anche Cabrera, che un’isola minore ma è a sua volta la principale del sottoarcipelago di Cabrera, il suo nome significa capre, dovuto proprio dalla presenza di molte capre sull’isola. Il significato del perché le isole Baleari si chiamino così non  è conosciuto, l’originale motivo è andato perduto ma ci sono due opzioni, o deriva dal nome autoctono “perduto” o dal greco che significa lanciare, dovuto ai famosi mercenari frombolieri dell’isola.